Amanti della buona tavola

Piacevole, ben assortito e seducente

Così come la sua terra anche la cucina dello Small Luxury & Spa Hotel Savoy si presenta ricca di varianti. Un regno di piaceri, di favolose leccornie, di delicati sapori e di dolci tentazioni, frutto dell’incantesimo dei tesori del territorio, donati da Madre Natura. La cena gourmet di 5 portate servita al Savoy prevede un'ampia selezione di piatti à la carte e una molteplicità di pietanze leggere e salutari. I copiosi buffets, con i gustosi carpacci, i delicati antipasti a base di pesce, l'ampio assortimento di verdure e insalate con selezione dei migliori oli d'oliva e l'angolo formaggi preannunciano viaggi culinari di grande intensità.

Ambiente speciale

La cena gourmet di 5 portate

La cucina creativa del nostro capo-cuoco Freddy Nagler invita ad intraprendere ogni giorno un nuovo viaggio nel gusto. Presso l’Hotel Savoy non esiste alcun menù a rotazione, bensì una serie di menù diversi ogni sera, tutti ricchi di preziose vitamine. La cucina dell’Hotel Savoy pone molta attenzione al fatto che non siano utilizzate glutammine ed esaltatori di sapore nella preparazione dei piatti. Anzi le nostre creazioni sono integrate con erbe aromatiche fresche e da prodotti locali ricchi di sapore. Al fine di mantenere inalterate le preziose vitamine contenute nella carne, cuociamo tutte le nostre pietanze utilizzando il procedimento “sous –vide” (sotto vuoto). A fronte di particolari richieste ed esigenze individuali, come un’intolleranza al lattosio, saremo lieti di preparare anche piatti senza glutine.

Capocuoco Freddy Nagler

Una formula magica in dieci lettere

Quest’uomo è sempre alla ricerca di qualche cosa. Quando Freddy Nagler ha il suo giorno libero, frequenta corsi di specializzazione. Come quello seguito di recente in Svizzera, sotto la guida del più giovane cuoco tristellato d'Europa: Andreas Caminada. La filosofia di questo artista dei fornelli è lineare e di agevole comprensione: “Il cibo deve essere un viaggio dei sensi, capace di lasciare impresso un ricordo”. Al pari di Andreas Caminada, anche lo chef Freddy Nagler ama lavorare con prodotti semplici e comunemente noti, facendone però un impiego insolito e diverso, tanto da suscitare l'impressione che possa mancare qualcosa. Nel tempo libero Nagler tiene sempre gli occhi aperti quando passa tra i banchi di un mercato. I banchi di frutta, verdura, pesce e carne riscuotono sempre maggiore attenzione. La ricerca è finalizzata alla qualità. Quindi il nostro chef ha trovato presso l’Hotel Savoy la cucina che fa per lui, perché qui la parola chiave, quasi magica, intorno a cui rota tutto il mondo culinario, è proprio F-R-E-S-C-H-E-Z-Z-A. Per noi la freschezza dei prodotti utilizzati in cucina è un “must”.